AlpFUTUR

AlpFUTUR: Regioni oggetto di studio

In singoli sottoprogetti vengono eseguiti studi di casi. Le regioni scelte per eseguire gli studi di casi rappresentano la varietà naturale della regione d'estivazione (Giura, nord delle Alpi, Alpi centrali e sud delle Alpi) così come le tradizioni e le strutture socioeconomiche (alpi private, cooperative, aziende alpestri piccole o più grandi). Questi progetti dovrebbero permettere delle sinergie con altri programmi come Mountland (nell'ambito del Politecnico federale di Zurigo) ed Agrimontana (Agroscope).

L'obiettivo è che un numero possibilmente elevato di sottoprogetti all'interno dei quali vengono eseguiti studi di casi scelga le medesime regioni affinché in vista dei lavori di sintesi si possa acquisire una visione d'insieme globale sulla regione d'estivazione nelle regioni scelte e trarre conclusioni attendibili per altre regioni.

Regioni oggetto di studio AlpFUTUR

Le regioni scelte e le loro caratteristiche

  1. Vallée de Joux (VD)
    Allevamento di bestiame giovane e detenzione di bestiame da latte con i tipici pascoli alberati. La regione ha lo stesso nome del parco naturale regionale previsto. Giura.
  2. Diemtigtal e Niedersimmental (BE)
    In primo luogo allevamento di bestiame giovane e detenzione di bestiame per la produzione di latte. Alpi private. Zona: versante nord delle Alpi.
  3. Baltschieder-, Visper-, Nanz- e Saastal (VS)
    La detenzione di pecore per la produzione di carne prevale sulla detenzione di bestiame da latte e sull'allevamento di giovenche. Un po' di allevamento caprino. Zona: Alpi centrali occidentali.
  4. Parti del Canton Obwaldo (OW)
    Gli alpi vengono gestiti da corporazioni, che ne sono in gran parte anche le proprietarie. In questa regione prevale la detenzione di bestiame da latte e l'allevamento. Zona: versante nord delle Alpi.
  5. Distretto Moesa (GR)
    La maggior parte degli alpi è di proprietà dei comuni e di privati. Nel 30% dei casi sono detenute vacche nutrici e pecore, nonché capre. Zona: versante sud delle Alpi.
  6. Engadina Bassa (GR)
    La maggior parte degli alpi sono gestiti da coorporazioni, i comuni sono proprietari. Principalmente allevamento di bestiame giovane e detenzione di bestiame da latte. Zona: Alpi centrali orientali.

Ultimo cambiamento: 04.03.2014, 13:58 h | Indice (sitemap) | Sigla editoriale

Futuro dell’economia alpestre svizzera: Dati, analisi e spunti di riflessione dal programma di ricerca AlpFUTUR. ISBN 978-3-905621-57-0

Coordinazione del progetto

Irmi Seidl: Tel. 044 739 23 24
Felix Herzog: Tel. 044 377 74 45
Stefan Lauber
Rosa Böni: Tel. 079 233 08 66

Indirizzi

Wiesener Alp, Wiesen (GR)